Quando non puoi impedire che le tue tasse vengano utilizzate per costruire muri, puoi scegliere di usare il 5×1000 per costruire ponti. Anche in mezzo al mare.

Da quest’anno puoi devolvere il 5×1000 a ResQ, firmando nel riquadro “A sostegno del volontariato e delle altre Organizzazioni non lucrative di utilità sociale” e indicando il codice fiscale di ResQ: 97863650152.

Dare il 5×1000 non ti costa nulla, ma può fare la differenza per tanti.

Qui sotto trovi le domande più frequenti, ma se vuoi ricevere comodamente tutte le informazioni nella tua posta elettronica, compila questo form e ti invieremo tutto via email.

 

DOMANDE FREQUENTI SUL 5 X MILLE

È vero che il 5×1000 non mi costa nulla?
Esatto: devolvere il 5×1000 non costa nulla al contribuente. È semplicemente una quota delle tasse che si può scegliere di destinare a una specifica causa di interesse sociale.

Chi può dare il 5×1000?
Tutti i contribuenti possono devolvere il 5×1000.

Cosa devo fare per dare il mio 5×1000 a ResQ?
Devi apporre la tua firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…” e indicare il codice fiscale di ResQ: 97863650152.

Se devolvo il 5×1000 a ResQ, posso devolvere a qualcun altro l’8×1000 o il 2×1000?
Certo. Son strumenti diversi che non si escludono a vicenda: puoi dare il 5×1000 a ResQ, e l’8 o il 2×1000 a chi vuoi tu.

E se non presento la dichiarazione dei redditi?
Se non sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi, puoi comunque devolvere il tuo 5×1000. È sufficiente compilare con la tua firma e il codice fiscale di ResQ la scheda allegata alla Certificazione Unica 202 (CU), al Modello 730 o al Modello Redditi Persone Fisiche (ex Unico) 2021, e inserirla in una busta su cui indicare “Scheda per la scelta della destinazione del 5 per mille dell’IRPEF”, il proprio nome, cognome e codice fiscale. La busta può essere consegnata a un ufficio postale (che le ritira gratuitamente), o a un intermediario abilitato (come il vostro commercialista o il Caaf,…)