Dopo un anno di intensi sforzi, la ResQ People è finalmente in mare. La prima missione è partita il 7 agosto e ha portato in salvo 166 persone; la seconda è partita l’8 ottobre e ha soccorso 59 persone. 

Continuiamo ad avere bisogno dell’aiuto di tutti, per riempire la stiva e la cambusa, salpare, navigare, salvare vite.

IL CROWDFUNDING

La nave di ResQ è un’impresa collettiva, dove ognuno fa la propria parte, come vuole e come può: non ci sono contributi troppo piccoli (né troppo grandi), l’importante è che ci mettiamo tutti insieme. Ecco alcuni esempi di  cosa possiamo fare con le donazioni dei nostri sostenitori, ma potete partecipare al crowdfunding con qualunque importo vogliate. Salite a bordo, navighiamo insieme.

 26 EURO 

Con 26 euro possiamo acquistare 23 coperte termiche. Con un lato d’oro e uno argento, sono uno strumento essenziale per assistere i naufraghi dopo un soccorso, per proteggerli dall’ipotermia o colpi di calore, a seconda delle condizioni climatiche.

Se sali a bordo di ResQ partecipando al crowdfunding con 26 euro, ti daremo il benvenuto nell’equipaggio spedendoti a casa la shopper e la cartolina di ResQ. 

— DONA ORA

 49 EURO 

Con 49 euro possiamo mettere nella stiva abiti di ricambio puliti per 5 bambini.

Non vorremmo mai vedere un bambino in mezzo al mare: eppure sono tanti, sono troppi. Appena soccorsi a bordo, i bambini devono potersi lavare dallo sporco e dalla benzina e indossare abiti asciutti e puliti: dovremo avere abbastanza cambi per tutti, per ogni singola missione.

Se sali a bordo di ResQ partecipando al crowdfunding con 49 euro, ti daremo il benvenuto nell’equipaggio spedendoti a casa la maglietta e la cartolina di ResQ.

— DONA ORA

 77 EURO 

Con 77 euro possiamo mettere nella stiva un cambio di abiti puliti per 6 persone. Chi viene salvato dall’acqua, una volta salito in sicurezza a bordo della nave di soccorso, deve al più presto potersi lavare, togliersi di dosso i vestiti sporchi e spesso impregnati di benzina, e indossare abiti puliti; è essenziale per l’igiene, la salute, e anche la dignità.  

Se sali a bordo di ResQ partecipando al crowdfunding con 77 euro, ti daremo il benvenuto nell’equipaggio spedendoti a casa la felpa, la shopper e la cartolina di ResQ.

— DONA ORA

101 EURO 

Con 101 euro possiamo mettere nella stiva un kit di prima necessità per 6 neonati. Purtroppo, sulle navi di soccorso, arrivano anche bambini di pochi giorni o pochi mesi. Per ognuno di loro dobbiamo avere a bordo pannolini, vestitini di ricambio, ciucci, biberon e latte in polvere se necessario. 

Se sali a bordo di ResQ partecipando al crowdfunding con 101 euro, ti daremo il benvenuto nell’equipaggio spedendoti a casa la felpa e la maglietta di ResQ. 

— DONA ORA

253 EURO 

Con 253 euro possiamo mettere nella stiva un kit completo di prima assistenza per 6 persone. Quando vieni soccorso da un gommone alla deriva in mezzo al mare, addosso non hai più nulla e hai bisogno di tutto: ecco perché ad ogni naufrago dobbiamo dare un kit con abiti puliti di ricambio e un asciugamano, calze e scarpe o infradito, acqua, sapone e spazzolino, piatto e posate per mangiare, una coperta…tutte cose indispensabili per la prima accoglienza dopo il soccorso e la navigazione fino a un porto sicuro di sbarco.

Se sali a bordo di ResQ partecipando al crowdfunding con 253 euro, ti daremo il benvenuto nell’equipaggio spedendoti a casa la felpa, la maglietta, la shopper e la borraccia di ResQ. 

— DONA ORA

501 EURO 

Far navigare un’imbarcazione di soccorso, lo sappiamo, è costoso. Anche solo per il carburante necessario a spostarsi, pattugliare le zone di ricerca, correre verso una barca in pericolo. Con 501 euro, potrai contribuire a 10 miglia di navigazione della nave.
È un’impresa complessa e costosa? Sì. Ma salvare una vita umana vale molto di più di quanto mai potremo spendere; una vita vale tutto. 

Se sali a bordo di ResQ partecipando al crowdfunding con 501 euro, ti daremo il benvenuto nell’equipaggio spedendoti a casa la felpa, la maglietta, la shopper e la borraccia di ResQ. 

— DONA ORA

 

 1005 EURO 

A bordo della nave deve esserci un’infermeria attrezzata dove il personale sanitario di bordo possa prestare le prime cure a chi ne ha bisogno: oltre ai frequenti casi di ipotermia o colpi di calore, molti naufraghi hanno ustioni da benzina ed esiti di traumi subiti durante il viaggio o prima della partenza dalla Libia. Con 1005 euro possiamo riempire la farmacia di bordo con i medicinali e i materiali di consumo per una settimana di navigazione.

Se sali a bordo di ResQ partecipando al crowdfunding con 1005 euro, ti daremo il benvenuto nell’equipaggio spedendoti a casa la felpa, la maglietta, la shopper e la borraccia di ResQ. 

— DONA ORA